Il posizionamento e la scelta degli estintori: indicazioni generali per le attività a basso rischio incendio

Per "estintore" si intende un dispositivo destinato allo spegnimento di principi di incendio mediante l'emissione di agenti estinguenti scelti in base alla tipologia di combustibile. Quindi, non fa mai male ricordarlo, con un estintore è possibile intervenire solo nella fase iniziale di un incendio, dove in genere il fuoco interessa la superficie di 1-2 metri…

Gli incendi ad elevata altitudine e lo sfigato ingegnere antincendio di Bogotà

La vita di un tecnico è vivere di dubbi proferendo certezze Con questo aforisma regalatomi ieri da un collega architetto, introduco un argomento abbastanza insolito nella prevenzione incendi ma che guarda dritto verso il futuro, sia per l'innovazione che per funzionalità. Mentre leggevo le mie solite letture tecniche mi sono imbattuto in un fenomeno chimico-fisico…

Il registro antincendio: come compilarlo con consapevolezza

Ricordo i primi tempi in cui mi approcciai alla sicurezza sul lavoro, quando mi imbattei in questo fantomatico "registro antincendio". Pensavo servisse alle ditte di manutenzione degli estintori per poter dimostrare la loro attività, immaginavo fosse solo carta da compilare. Effettivamente, non nascondiamolo, è realmente carta da compilare ma solo leggendo il titolo dell'articolo avrai…

Che differenza c’è tra prevenzione incendi e protezione antincendio

Molto spesso, quando parlo con i titolari di azienda, mi accorgo l'uso indistinto delle parole "prevenzione" e "protezione" quando si affrontano le problematiche antincendio. In realtà questi termini rappresentano due fattori ben distinti che si fondono in un medesimo concetto: la "compensazione del rischio incendio". Il rischio incendio, matematicamente, è il prodotto della probabilità per…