Quando è obbligatorio l’impianto antincendio: idranti, naspi e sprinkler

Spesso, durante le consulenze preliminari, ci viene fatta questa domanda. Se hai necessità di una risposta rapida, andiamo dritti al punto: L'impianto è necessario ogni qualvolta c'è un'evidenza nella valutazione del rischio incendio. Tale valutazione del rischio può essere effettuata direttamente dai VVF con relativo obbligo normativo, oppure essere effettuata dal progettista con il nuovo…

A cosa serve il pulsante di sgancio?

Il pulsante di sgancio o, più precisamente, il dispositivo per il comando di emergenza dell'impianto elettrico, è un presidio antincendio fondamentale per compensare il rischio elettrico associato ai danni da incendio. Semplificando ulteriormente, durante un'incendio è molto probabile che l'isolamento dell'impianto elettrico venga danneggiato, amplificando ulteriormente il rischio di propagazione delle fiamme o esplosioni ed…

Come si spegne il fuoco su una persona?

Mi è capitato più di una volta, durante i corsi di addestramento antincendio, che mi chiedessero come si sarebbe dovuto intervenire su una persona che andava a fuoco. La possibilità è remota ma, se succede, esistono delle procedure ben precise che ci consentono di evitare l'uso degli estintori che, ricordo, non sono stati ideati per…

I laboratori per la lavorazione del legno e l’importanza dei silos

Sia nelle moderne falegnamerie che nei classici laboratori artigianali, si possono produrre importanti quantità di polveri di legno che, oltre ad essere un combustibile che peggiora il rischio incendio di tutto il luogo di lavoro, aumentano il rischio di formazione di atmosfere esplosive (ATEX).

Gestione della sicurezza antincendio: il primo passo è capire l’azienda

Una leggenda italiana narra che una corretta gestione dei processi possa essere più vantaggiosa di un investimento in risorse umane e mezzi innovativi. Sempre questa leggenda, che non è più di un racconto popolare, racconta che anche le persone più competenti con il meglio delle attrezzature sul mercato non riuscirono a raggiungere i loro obbiettivi…

La valutazione del rischio fulminazione e la protezione dalle scariche atmosferiche

Anche le attività che hanno la migliore progettazione antincendio possono essere messe in crisi da un fenomeno poco probabile ma che fa parte della nostra vita dall'alba dei tempi: i fulmini. Il fulmine, o meglio la scarica atmosferica, si può definire come la scarica elettrica che avviene tra una formazione nuvolosa e la terra, con…

Maniglione antipanico: quando è necessario?

Spesso, da molte piccole aziende, mi viene chiesto se all'uscita dell'attività sia effettivamente necessaria una porta con apertura verso il senso dell'esodo e con maniglione antipanico. La risposta non è così immediata perché bisogna consultare due differenti norme per capire la larghezza della porta, il senso di apertura e se è necessario un dispositivo di…

Di che colore devono essere gli estintori?

La Toscana, la regione in cui abito, è piena di musei e tantissimi luoghi con un alto valore storico-artistico. Recentemente, proprio da un collega che lavora in un'amministrazione comunale, mi è stato chiesto se potesse essere permesso, ai fini estetici, un estintore di colore diverso dal rosso. La questione, seppur sembri banale, non si risolve…

Sicurezza degli impianti: la conformità documentale

Di impianti difformi, nonostante la mia giovane età professionale (21 gennaio 2014), ne ho visti tantissimi, soprattutto durante l'adeguamento in ambito di sicurezza antincendio e dei luoghi di lavoro. A dir la verità, se proprio devo esser sincero, non mi è mai capitato di trovare impianti completamente conformi: a volte è stata di una questione…

Impianti fotovoltaici: quali documenti occorrono per le pratiche antincendio

L'installazione di un impianto fotovoltaico in una attività è sempre una questione da non sottovalutare perché, potenzialmente, può risultare un aggravio del rischio incendio. Forse non tutti sanno che, anche se l'impianto fotovoltaico in se non è soggetto ai controlli di prevenzione incendi prescritti dalla legge, resta comunque una modifica rilevante ai fini antincendio. Di…

L’incendio dell’albero di Natale: 5 misure per evitare un disastro

https://www.youtube.com/watch?v=TJtzbSQ_Rls Per lo sviluppo di un incendio di un albero di natale basta poco, veramente poco: Nel peggiore dei casi, nel giro di 20-30 secondi, il tuo salotto può arrivare ad una temperatura così alta da non consentirti più la fuga. In questo video della "National Fire Protection Association" degli USA, si mostra come un…